Home

Incontri

 

DOMENICA 23 NOVEMBRE 2014 ORE 19.00

BIBLIOTECA COMUNALE di MELENDUGNO

 

“I CANTI DI RINA” - MOSTRA INTERNAZIONALE DI LIBRI D’ARTISTA -

promossa dal Presidio del Libro “Archivio del Libro d’artista VerbaManent” di Sannicola

nell'ambito della rassegna “ASPETTANDO OMERO IL PAESAGGIO SI RACCONTA ALLA LUNA”

Dalla poesia e dalla musica della Terra di Puglia 90 libri x 90 artisti, italiani e stranieri, che hanno aderito al Progetto internazionale “I CANTI DI RINA” promosso dal Presidio del Libro “Archivio del Libro d’artista VerbaManent” di Sannicola, patrocinato dal Comune di Melendugno, ispirato a tre poesie-canzoni della raccontatrice e ricercatrice Rina Durante: Luna Otrantina, Questione meridionale, Come farò a diventare un mito, musicate dal Canzoniere Grecanico Salentino.

Libri sognati, pensati, fabbricati in un tempo di sospensione dove il presente s’immerge nel passato e riporta alla luce voci e memorie di chi è vissuto ai margini della storia, in una solitudine disperante, preda di poteri che annientano corpo, anima, dignità. Libri di terra, di mare, di cielo dove i segni, i colori, le forme evocano parole e musiche, danzano tra sfumature lunari e storie dure di uomini e di briganti, riecheggiando voci, nostalgie dolori e fragili speranze nelle notti di Puglia “lunghe troppo lunghe per finire” (Luna otrantina).

Libri in un esemplare unico, manufatti di pregiata fattura in cui predomina l’uso della carta plasmata come la pelle di un corpo che racconta di sé, della propria umanità, o sfiorata da materne trasparenze lunari che danno lucore a vite opache, o percorsa da leggere onde in cui si affonda l’agonia di un delfino. Libri concettuali, libri materici, tattili e olfattivi, che cantano la poesia e la vita di una donna sensibile e forte, intellettuale libera e attivista politica che gli artisti, anche attraverso ricerche e approfondimenti personali, hanno voluto conoscere e onorare con la poesia e la bellezza delle loro creazioni e con un sentimento aperto di affettuosa stima.

Doni di poesia alla poesia.

Tra le opere collettive da segnalare il manufatto dei 18 artisti del Grupo Gralha Azul di Porto Alegre (Brasile) e il libro “Con lo sguardo al mare”, realizzato da alcuni studenti del Liceo classico “G. Palmieri” di Lecce in un Laboratorio diretto da Mauro Marino, responsabile del Fondo Verri di Lecce. Da segnalare inoltre la partecipazione di un numeroso gruppo degli Studenti dell’Accademia di Belle Arti di Lecce del Corso di illustrazione tenuto dalla docente Grazia Tagliente.

 

Gli artisti

Amat Francesca, Alagia Sara, Antonello Daniela, Arias Gonano Juan, Bagnolo Clarissa, Bergamini Luisa, Bertola Carla, Bevilacqua Fernando, Bogliacino Mariella, Boschi Anna, Bossi Maria Cecilia, Brancone Pietro, Capone Vito, Castegnaro Maddalena, Cecere Daniela, Champollion Véronique, Chirco Paolo, Conte Graziana, Corsitto Carmela, Costato Costantini Rita, Cumer Eleonora, Curci Vittorino, Daniello Rosy, D’ambrosio Crescenzio, Disisto Giovanni, Filomena Francesca, Formentini Nadia Merica;

Grupo Gralha Azul: Maria Darmeli Araújo, Eny Herbst, Erminia Marasca Soccol, Marithê Bergamin, There Reis, Luiza Gutierrez, Jane Balconi, Tânia Luzzatto, Vera Presotto, Sirlei Caetano, Maria Do Carmo Toniolo Kuhn, Maria Julieta Damasceno Ferreira, Ieda Mariano, Jeanete Ecker Köhler, Leci Bohn, Therezinha Fogliato Lima, Neiva Mattioli Leite, Mara Caruso (18 Artisti);

Gubinelli Paolo, Jandolo Benedetta, Landucci Beatrice, Lentini Alfonso;

Liceo Classico “G. Palmieri” di Lecce: Martina Ilaria, Rizzo Claudia, Taurino Elisabetta, Torre Jacopo, Winspeare Costanza (5 Artisti), Lietz Carmen, Lisardi Mauro, Lo Coco Mario, Lodeserto Lucia, Loro Mariella, Malfermoni Lia, Marchionni Angela, Marino Mauro, Marottoli Beatrice, Martina Maria Grazia, Mingolla Rosita, Montagnani Gianremo, Persiani Gloria, Pino Mariana, Prota Giurleo Antonella, Quintini Rosella, Ricci Rossella, Sansone Antonio, Sciorti Irene, Schödl Greta, Scioscio Santa, Seo Yun-Jung, Serafini Eugenia, Sforza Lucia, Son Hyunsook Claudia, Tabusso Christine, Tomas Ettore, Vitacchio Alberto, Zanmarchi Maria Grazia.

 

 

 

 

27 AGOSTO 2013 VILLAGGIO RURALE DI ROCA NUOVA XVI SEC. -  CORTILE DI ULISSE

 

ASPETTANDO LO SGUARDO DI OMERO

IL PAESAGGIO SI RACCONTA ALLA LUNA

 

 Introduzione Ore 20.00

 

“SGUARDI SUL MEDITERRANEO: MITI - LEGGENDE - STORIE” ore 20.30

È uno spettacolo multimediale, caratterizzato dalla lettura di testi letterari, che getta un ponte di conoscenza sulle culture mediterranee, fiorite nel corso dei secoli sulle sue sponde. Il viaggio ha inizio dalla percezione espressa nei  miti e nelle leggende: “Le Metamorfosi” di Ovidio e “Le Mille e una notte”, il racconto dei testi teatrali della Grecia antica come la “Medea” di Euripide. Seguono brani tratti da “Albatross” di Costantino Kavafis, “Dopo la luna 1952-1955” di Vittorio Bodini, “L’ora di tutti” di Maria Corti, “Il ponte sulla Drina” di Ivo Andrić, “Microcosmi” di Claudio Magris, “Il mio Marocco” di Tahar Ben Jelloun, “Il mio Mediterraneo” di Edouard al-Kharrat, “Vedi alla voce: amore” di David Grossman, “Istanbul” di Orhan Pamuk e altri celebri autori.                                          

A cura  di Paolo Rausa - montaggio video di Ornella Bongiorni.

 

 

 a seguire alle ore ore 21.45

 

“CHIAMATA ALLE ARTI” – dedicato a TIZIANO TERZANI

Spazio di approfondimento per letture, canzoni e immagini, finalizzato alla raccolta fondi, con libere donazioni, per la realizzazione di un film ispirato al celebre romanzo “Un indovino mi disse”. Ad accompagnarci in questo viaggio saranno la giornalista Paola Bisconti e l’attrice Milena Galeoto che interpreterà i brani. “Chiamata alle Arti” nasce da un’idea  e da un progetto di Mario Zanot, regista di Anam il senzanome, promotore della campagna di raccolta fondi, finalizzata a raccontare la straordinaria personalità di Tiziano Terzani.

 

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Programma 2014